venerdì 10 febbraio 2012

Ad ogni uccello la sua melodia

Ehi, ehi, frenate le vostre frenesie da basso ventre (ma sì l'ho titolato apposta, figuratevi!) ... però è davvero singolare quello che è capitato al Bluegrass Festival di Denton Farm Park in Denton, NC, lo scorso anno. A metà dell'esibizione di mr. Josh Williams un uccellino, forse un usignolo, va a posarsi sulla chitarra per godersi meglio lo spettacolo (a meno che non gli fosse sembrato un buon posto per nidificare, ma non si direbbe) che causa un'iniziale quanto rapido impbarazzo del cantante che ben presto si trasforma in serenata. Davvero bella la scena. Poi ho provato a pensare che tipo di uccello si poserebbe sulla chitarra dei vari Keith Richards, The Edge, Robert Plant; beh, su quella di Rich Robinson un bel corvaccio nero non glielo negherebbe nessuno. Vi auguro un week-end di buoni sentimenti. Vado a posarmi anch'io...

5 commenti:

Blackswan ha detto...

Sulla chitarra di zio Keith immagino abbia nidificato da lungo tempo un avvoltoio.Inutile perdita di tempo,perchè il ragazzo ci seppellirà tutti.:)

Greg Petrelli ha detto...

Heyla! E' un po che non passavo di qui... una cosa davvero buffa e tenera questa della passero (e che coraggioso il volatile) :D

Resto In Ascolto ha detto...

greg, sei sempre il benvenuto!

nella ha detto...

Lo spettacolo nello spettacolo...Esaltante!Per Keith Richard d'accordo sull'avvoltoio, ma soprattutto sul "ci sepellirà tutti"..., su The Edhe un passerotto che sa stare a meraviglia nel suo angolo, a Robert Plant non ho dubbi , una gazza viste le sue abitudini... interessante queste analogie.. Un gran bel blog! Con simpatia...

Resto In Ascolto ha detto...

ciao Nella,
felice di averti quì da queste parti...
con simpatia. ^__^