martedì 27 luglio 2010

STORNOWAY
Beachcombers Windowstill

Adesso il rischio è quello della nausea da indigestione folk, pop e/o rock che sia. Qualche sera fa io e il mio amico Giamp, eravamo seduti, intenti a guardare il teatrino delle marionette con tutta la combriccola familiare al seguito. E si faceva questa riflessione dopo esserci confermati a vicenda quanto, questo ritorno del genere folk, stia dando le cose migliori del 2010 e quanto, il sovradosaggio dello stesso, possa alla lunga risultare nocivo. Quando si tratta poi, di nuove uscite dalla terra di Albione ... APRITI CIELO!! ... eccovi serviti la next big thing del giorno. Grande battage pubblicitario anche per questi oxfordiani Stornoway ai quali sono piovuti unanimi consensi da qualsivoglia rivista musicale inglese. Però devo dire che stavolta è davvero molto bello questo esordio. A me ricordano molto i Belle & Sebastian con la voce del cantante Brian Briggs tendente al dramma causa 'heartache'. Canzoni preferite le iniziali Zorbing e I Saw You Blink (che sotto trovate rinchiuse nei loro relativi e orrendi video), The Coldharbour Road e Here Comes the Blackout...! L'intero album è ancora disponibile per qualche giorno per l'ascolto in streaming sul sito Spinner.com. Al prossimo album folk.



2 commenti:

Lucien ha detto...

The Coldharbour Road,la mia preferita, anche se l'ondata folk in effetti comincia ad essere inflazionata.

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

devo procurarmeli, se non li ho già dispersi da qualche parte nell'hard-disk..